Ginecologia ed Ostetricia

  • Ostetricia
  • Gestione della gravidanza fisiolologica e a basso rischio
  • Studio della poliabortività
  • Medicina della riproduzione (inquadramento diagnostico/consulenza) Monitoraggio ecografico dell’ovulazione
  • Ecografia ostetrica del I e III trimestre
  • Ginecologia
  • Visita ginecologica
  • Ecografia ginecologica trasaddominale
  • Ecografia ginecologica transvaginale
  • Pap test convenzionale
  • Pap test in fase liquida su stato sottile con e senza ricerca HPV Polipectomia endocervicale
  • Endocrinologia ginecologica
  • Percorso menopausa
  • Applicazione/rimozione pessario
  • Applicazione/rimozione spirale

L’ambulatorio di ginecologia e ostetricia offre una risposta completa alle diverse esigenze della donna in ogni fase della vita: prevenzione dei tumori dell’apparato genitale e del seno, diagnosi e terapia delle principali patologie ginecologiche (anomalie del ciclo mestruale, infezioni genitali, malattie dell’ovaio e dell’utero, endometriosi), contraccezione, certificazione per interruzione di gravidanza, fertilità di coppia, menopausa, riabilitazione perineale, ecografie ginecologiche e ostetriche.

Ecografia ginecologica

Utile strumento di diagnosi da associarsi alla visita ginecologica. Permette la visualizzazione degli organi pelvici (utero, tube, ovaie, vescica), ai fini di valutare l’eventuale presenza di patologie. L’ecografia presenta dei vantaggiquali: tempi brevi di attesa e di indagineassenza di rischi per la donna, facilmente tollerabile, con costi contenuti, eseguita ambulatorialmente.

Ormai strumento indispensabile ed insostituibile per il ginecologo. L’era ecografica ha consentito alla ginecologia un salto di qualità, riscontrabile nel miglioramento della diagnostica e quindi della pratica clinica. Oggi in continua evoluzione grazie all'introduzione del Color Doppler ed altre metodiche.

Può essere eseguita con due tecniche:

ECOGRAFIA TRANSADDOMINALE   
Viene eseguita solo dopo aver ottenuto un adeguato riempimento vescicale, che non deve però essere eccessivo, sia per evitare fastidio alla paziente, sia per non alterare i rapporti anatomici tra gli organi della pelvi. 
E’ l’unica modalità di ecografia nella paziente virgo (che non ha mai avuto rapporti sessuali), inoltre utile come approccio iniziale, in qualunque paziente, per avere una visione d’insieme degli organi pelvici, in particolare nelle donne portatrici di grossi fibromi uterini. 
Si utilizza una piccola sonda che viene appoggiata sull'addome della Paziente e mossa in tutte le direzioni sino alla completa visualizzazione degli organi. Questa metodica ha come principali limitazioni l’obesità, il meteorismo (presenza di aria nell’intestino), la presenza di grosse cicatrici, che ne riducono notevolmente la capacità diagnostica

ECOGRAFIA TRANSVAGINALE   
Viene eseguita a vescica vuota, inserendo una sonda sottile in vagina con un fastidio limitato, del tutto simile a quello di una normale visita ginecologica. Quindi per le sue caratteristiche viene eseguita principalmente in pazienti che abbiano già avuto rapporti sessuali. Limitazioni alla metodica sono rappresentate dalla presenza di grosse atrofie o aderenze vaginali, oltre la condizione di virgo. 
La sonda, una volta inserita in vagina, viene posizionata a livello dei fornici, spazio compreso tra il collo dell’utero e la vagina. Non viene inserita, come molte Pazienti credono, all’interno dell’utero, cosa impossibile per ragioni anatomiche. 
Grazie alla maggior vicinanza e contatto con gli organi interni ha una maggiore accuratezza diagnostica sia in ginecologia, sia in ostetricia. Tecnica preferibile, oltre che per l’accuratezza diagnostica anche per la possibilità di evitare le limitazioni dell’ecografia transaddominale, quali l’obesità ed il meteorismo

EQUIPE

Alice Bologna
Ginecologa e Ostertricia


Richiedi informazioni o un appuntamento per questa prestazione

Compili i seguenti campi per avviare una richiesta di prenotazione, il Poliambulatorio la ricontatterà per confermarle l'appuntamento.